corso di aggiornamento su: “Lo pneumotorace spontaneo nell’adulto”

21 October 2009

Lo pneumotorace spontaneo nell’adulto e’ frequente e non sempre si hanno idee chiare sull’argomento.

Il corso ha come obiettivo di aggiornare le conoscenze sull’argomento, in particolare puntualizzare il percorso diagnostico-terapeutico utilizzando come strumento l’uso di linee-guida.

Molte figure professionali sono coinvolte nella diagnosi e trattamento dello pneumotorace spontaneo nell’adulto: il medico di famiglia, l’infermiere del DEA, il medico del DEA, l’infermiere del reparto di medicina interna, il medico del reparto di medicina interna, il chirurgo, l’infermiere del reparto di chirurgia, l’infermiere di sala operatoria.

Il fulcro dell’argomento e’ il drenaggio toracico e la sua gestione perche’ la maggior parte dei casi si risolvono con questa procedura.

L’autonomia professionale dell’infermiere pone il problema di quali sono le competenze sull’argomento e su quali azioni c’e’ piena autonomia decisionale

Nel 2004 si e’ svolto il primo corso di aggiornamento sull’argomento, nel 2009 si rinnova il corso a 5 anni di distanza per evidenziare lo stato dell’arte e riflettere sulle novita’ intercorse negli ultimi 5 anni.

locandina

Advertisements

cosa e’ “Fast Track Surgery”

12 October 2009

Le parole hanno la capacita’ di evocare concetti o immagini a volte sbagliati.
“Fast track surgery” in inglese esprime la sintesi di una metodologia.
La traduzione italiana richiama l’immagine di un “qualche cosa che viene tolto ai pazienti” per “abbreviare” e risparmiare rispetto al regime ordinario.
In Inghilterra “Fast Track Surgery” e’ uguale a “Enhanced recovery after surgery” (ERAS).
Se pensiamo a “Enhanced recovery after surgery” la traduzione in italiano corrisponde a “recupero migliore dopo chirurgia” quindi significa “migliorare il decorso post-operatorio”.
Migliorare il decorso post-operatorio e’ una naturale evoluzione, un naturale progresso, del trattamento medico-chirurgico del decorso post-operatorio, utilizzando moderne basi scientifiche delle conoscenze specifiche.
Il risultato e’ una riduzione della morbilita’ post-operatoria e della degenza ospedaliera ma e’ anche un aumento del numero degli interventi chirurgici per un rapido turn over dell’utilizzo dei letti ospedalieri della chirurgia.
Il tutto permette una programmazione migliore, piu’ differenziata, ed una utilizzazione delle risorse economiche piu’ mirata.
perche’ fast track surgery